SCARS – First International Scar Treatment Conference – Tel Aviv – Israele

talk on laser scar management

Shalom! Il 22 Febbraio si è svolto al Dan Hotel di Tel Aviv il primo Congresso internazionale sul trattamento delle cicatrici. L’organizzatore è stato il Dott. Ofir Artzi di Tel Aviv. Perfetta organizzazione e una faculty veramente di riguardo. Hanno infatti partecipato oltre a molti chirurghi plastici e dermatologi israeliani anche la Dott.ssa Jill Waibel di Miami, il Capt. Peter Shumaker di San Diego ed il Dott. Gerd Gauglitz di Monaco. L’esperienza statunitense nel trattamento con i laser delle cicatrici è veramente enorme. Sono stati i padri di questa idea e deve essere loro riconosciuto di aver veramente creato una svolta epocale in questo argomento. Il Dr. Gauglitz ha brevemente riepilogato tutti i passaggi biochimici della formazione delle cicatrici arrivando alla conclusione che nella genesi di cicatrici patologiche gli elementi in gioco sono molteplici e non basta cambiarne uno per avere di nuovo la normalizzazione del processo cicatriziale. Sono quindi stati affrontati gli aspetti psicologici dei pazienti con cicatrici sfiguranti. Ho finalmente visto dei dati che dimostrano come la percezione personale da parte dei pazienti della gravità delle cicatrici sia  sempre decisamente superiore alla mera valutazione clinica operata dai medici. Dopo un toccante filmato di una paziente israeliana gravemente ustionata durante un attacco terroristico si è poi passati a diversi concetti terapeutici. Il Dr. Gauglitz ha fatto il punto sulla terapia medica giungendo alla conclusione che oggi le uniche 2 sostanze veramente efficaci nel trattamento delle cicatrici patologiche sono il triamcinolone acetonide e il 5-fluorouracile. Ci si aspetta qualcosa di nuovo a breve. Ho quindi descritto l’utilizzo del laser a CO2 come drug delivery system mostrando alcuni risultati che ho ottenuto dal 2009 ad oggi. Il Dott. David Leshem ha descritto il trattamento radioterapico delle cicatrici mentre il Dott. Yaron HAr-Shai ha invece descritto il trattamento con azoto liquido intralesionale. Peter Shumaker ha quindi illustrato fantastici casi risolti in collaborazione con i chirurghi plastici della base della Marina Americana (Navy) di San Diego mentre Jill Waibel ha mostrato quale debba essere l’approccio laser alle diverse regioni corporee. Si è quindi passati ai trattamenti chirurgici più invasivi che sono stati descritti da Josef Haik e Eyal Gur. L’ultima sessione era, invece, totalmente centrata sulla laser terapia delle cicatrici. E’ stato appassionante scoprire come l’approccio “Europeo” (che ho descritto io) e quello “Americano” (descritto da Jill Waibel e Peter Shumaker) pur essendo diverso nella conduzione porti  sempre a dei risultati. Infine la parte teorica del Congresso è stata chiusa dal padrone di casa Dott. Ofir Artzi che ha descritto l’utilizzo dei laser nella prevenzione delle cicatrici.

Il Pomeriggio è stato infine caratterizzato da una lunga serie di trattamenti dal vivo duranti i quali ho avuto l’onore ed il piacere di essere aiutato e di aiutare Jill Waibel nel trattamento di alcuni difficili casi di pazienti ustionati al volto.

E’ stato molto stancante e uno sciopero di Alitalia non ha certo aiutato ma al contempo ho imparato molto ed è stato veramente emozionante confrontarsi con colleghi di così alto valore.

the SCARS faculty

during the talk on drug delivery

thanking who teached me